Bibliografia

Se vuoi altre informazioni sulla probabilitÓ, ecco dei libri che potrebbero andare bene. Andranno bene anche molti altri libri sulla probabilitÓ, naturalmente. Questi sono solamente libri che ho visto.

Uno dei Ritardisti di Turno dice di aver letto libri sulla probabilitÓ "a bizzeffe". Magari potete divertirvi a vedere su quale pagina di un libro sulla probabilitÓ appare per la prima volta la definizione dell'indipendenza. Io ho letto al massimo due-terzi di una bizzeffa di libri sulla probabilitÓ, ma io la definizione di indipendenza l'ho vista pi¨ volte. Come avrÓ fatto quel ritardista di turno a leggere almeno due bizzeffe di libri sulla probabilitÓ senza vedere quella definizione? Magari quelle pagine sono difficili da trovare? Come servizio ai miei lettori ritardisti, ho segnalato la pagina sulla quale viene definita l'indipendenza in ciascun libro.

Taking Chances - Winning with Probability di John Haigh (1999)
Ottimo libro divulgativo sulla probabilitÓ ed i giochi d'azzardo. Molto recente. Probabilmente il pi¨ indicato su questa pagina per chi non Ú matematico. L'indipendenza appare per la prima volta su pagina 5.
The Theory of Gambling and Statistical Logic di Richard A. Epstein (1977)
Un libro divulgativo pi¨ vecchio. L'indipendenza appare per la prima volta su pagina 15.
An Introduction to Probability Theory and its Applications, Vol. 1 di William Feller (1968)
Uno dei classici sulla probabilitÓ. C'e' un ottimo capitolo sui lanci di monete. C'Ŕ un secondo volume molto pi¨ difficile. L'indipendenza Ŕ definita su pagina 125.
The Pleasures of Probability di Richard Isaac (1995)
Libro della Springer-Verlag, utile per studenti al liceo o al primo anno dell'universitÓ. L'indipendenza appare per la prima volta su pagina 41.
Probability and Random Variables: a Beginner's Guide di David Stirzaker (1999)
Questo si potrebbe benissimo dare ad uno studente di scuola media o del liceo. L'indipendenza appare per la prima volta su pagina 58.
Probability, An Introduction di Geoffrey Grimmett e Dominic Welsh (1986)
Buon libro per il primo anno dell'universitÓ. L'indipendenza appare per la prima volta su pagina 13.
Probability and Random Processes di G.R. Grimmett e D. R. Stirzaker (1992)
Se volete un libro moderno sulla probabilitÓ che ti porta abbastanza lontano, e ti indica vari argomenti per affrontare dopo, comprate questo. Inizia con roba fattibile al primo anno dell'universitÓ, e finisce con roba per ricercatori o per studenti ultra-specializzati nella probabilitÓ. L'indipendenza appare per la prima volta su pagina 13.
Probability, Statistics and Truth di Richard von Mises (1957?)
Von Mises viene citato abbastanza spesso. Trovo lo stile di questo libro abbastanza difficile da seguire. Comunque, storicamente sarÓ importante. L'indipendenza appare per la prima volta su pagina 50.
Innumeracy di John Allen Paulos (1988)
Libro sull'analfabetismo numerico/matematico. C'Ŕ una sezione sui ritardisti et similia. Ma anche tutti gli altri libri qui hanno un capitolo "Errori comuni dei giocatori d'azzardo", "PerchÚ non possono funzionare i 'sistemi'." ecc. Anche questo libro va benissmo per chi non sa molta matematica. Non c'Ŕ un indice analitico, e non so dire ancora dove viene definita l'indipendenza.
A Mathematician Reads the Newspaper di John Allen Paulos (1995)
Seguito a Innumeracy.
How to Tell Lies with Statistics di Darrell Huff (1954)
Manuale di autodifesa.
200% of Nothing di A. K. Dewdney (1993)
Un altro libro sull'analfabetismo matematico. Non c'Ŕ una definizione di indipendenza, ma Ŕ data per scontato in tutti gli esempi che gli eventi sono indipendenti.
Calculus di Michael Spivak
Un primo libro di analisi straordinariamente ben fatto. Consultalo se qualcuno ti racconta balle su come funzionano i limiti. Molti libri di livello liceale sono poco affidabili per quanto riguarda i limiti, le derivate, ecc.
Ho anche un'altra pagina sui libri di matematica ricreativa e non.
Adam Atkinson